Up Artissima 2018 Slideshow

Artissima 2018_001
Artissima 2018_002
Artissima 2018_003
Artissima 2018_004
Artissima 2018_005
Artissima 2018_006
Artissima 2018_007
Artissima 2018_008
Artissima 2018_009
Artissima 2018_010
Artissima 2018_011
Artissima 2018_012
Artissima 2018_013
Artissima 2018_014
Artissima 2018_015
Artissima 2018_016
Artissima 2018_017
Artissima 2018_018
Artissima 2018_019
Artissima 2018_020
Artissima 2018_021
Artissima 2018_022
Artissima 2018_023
Artissima 2018_024
Artissima 2018_025
Artissima 2018_026
Artissima 2018_027
Artissima 2018_028
Artissima 2018_029
Artissima 2018_030
Artissima 2018_031
Artissima 2018_032
Artissima 2018_033
Artissima 2018_034
Artissima 2018_035
Artissima 2018_036
Artissima 2018_037
Artissima 2018_038
Artissima 2018_039
Artissima 2018_040
Artissima 2018_041
Artissima 2018_042
Artissima 2018_043
Artissima 2018_044
Artissima 2018_045
Artissima 2018_046
Artissima 2018_047
Artissima 2018_048
Artissima 2018_049
Artissima 2018_050
Artissima 2018_051
Artissima 2018_052
Artissima 2018_053
Artissima 2018_054
Artissima 2018_055
Artissima 2018_056
Artissima 2018_057
Artissima 2018_058
Artissima 2018_059
Artissima 2018_060
Artissima 2018_061
Artissima 2018_062
Artissima 2018_063
Artissima 2018_064
Artissima 2018_065
Artissima 2018_066
Artissima 2018_067
Artissima 2018_068
Artissima 2018_069
Artissima 2018_070
Artissima 2018_071
Artissima 2018_072
Artissima 2018_073
Artissima 2018_074
Artissima 2018_075
Artissima 2018_076
Artissima 2018_077
Artissima 2018_078
Artissima 2018_079
Artissima 2018_080
Artissima 2018_081
Artissima 2018_082
Artissima 2018_083
Artissima 2018_084
Artissima 2018_085
Artissima 2018_086
Artissima 2018_087
Artissima 2018_088
Artissima 2018_089
Artissima 2018_090
Artissima 2018_091
Artissima 2018_092
Artissima 2018_093
Artissima 2018_094
Artissima 2018_095
Artissima 2018_096
Artissima 2018_097
Artissima 2018_098
Artissima 2018_099
Artissima 2018_100
Artissima 2018_101
Artissima 2018_102
Artissima 2018_103
Artissima 2018_104
Artissima 2018_105
Artissima 2018_106
Artissima 2018_107
Artissima 2018_108
Artissima 2018_109
Artissima 2018_110
Artissima 2018_111
Artissima 2018_112
Artissima 2018_113
Artissima 2018_114
Artissima 2018_115
Artissima 2018_116
Artissima 2018_117
Artissima 2018_118
Artissima 2018_119
Artissima 2018_120
Artissima 2018_121
Artissima 2018_122
Artissima 2018_123
Artissima 2018_124
Artissima 2018_125
Artissima 2018_126
Artissima 2018_127
Artissima 2018_128
Artissima 2018_129
Artissima 2018_130
Artissima 2018_131
Artissima 2018_132
Artissima 2018_133
Artissima 2018_134
Artissima 2018_135
Artissima 2018_136
Artissima 2018_137
Artissima 2018_138
Artissima 2018_139
Artissima 2018_140
Artissima 2018_141
Artissima 2018_142
Artissima 2018_143
Artissima 2018_144
Artissima 2018_145
Artissima 2018_146
Artissima 2018_147
Artissima 2018_148
Artissima 2018_149
Artissima 2018_150
Artissima 2018_151
Artissima 2018_152
Artissima 2018_153
Artissima 2018_154
Artissima 2018_155
Artissima 2018_156
Artissima 2018_157
Artissima 2018_158
Artissima 2018_159
Artissima 2018_160
Artissima 2018_161
Artissima 2018_162
Artissima 2018_163
Artissima 2018_164
Artissima 2018_165
Artissima 2018_166
Artissima 2018_167
Artissima 2018_168
Artissima 2018_169
Artissima 2018_170
Artissima 2018_171
Artissima 2018_172
Artissima 2018_173
Artissima 2018_174
Artissima 2018_175
Artissima 2018_176
Artissima 2018_177
Artissima 2018_178
Artissima 2018_179
Artissima 2018_180
Artissima 2018_181
Artissima 2018_182
Artissima 2018_183
Artissima 2018_184
Artissima 2018_185
Artissima 2018_186
Artissima 2018_187
Artissima 2018_188
Artissima 2018_189
Artissima 2018_190
Artissima 2018_191
Artissima 2018_192
Artissima 2018_193
Artissima 2018_194
Artissima 2018_195
Artissima 2018_196
Artissima 2018_197
Artissima 2018_198
Artissima 2018_199
Artissima 2018_200
Artissima 2018_201
Artissima 2018_202
Artissima 2018_203
Artissima 2018_204
Artissima 2018_205
Artissima 2018_206
Artissima 2018_207
Artissima 2018_208
Artissima 2018_209
Artissima 2018_210
Artissima 2018_211
Artissima 2018_212
Artissima 2018_213
Artissima 2018_214
Artissima 2018_215
Artissima 2018_216
Artissima 2018_217
Artissima 2018_218
 

Foto: Beppe Sacchetto © 2018



ARTISSIMA 2018 VENTICINQUESIMA EDIZIONE

1 novembre: anteprima stampa, preview, vernissage 2-3-4 novembre: apertura al pubblico

 

Torino, 01 Novembre 2018

Artissima nel 2018 celebra il suo venticinquesimo anniversario. Diretta per il secondo anno da Ilaria Bonacossa, inaugurerà giovedì 1 novembre, e aprirà le porte ai suoi oltre 50.000 visitatori da venerdì 2 a domenica 4 novembre all’OVAL di Torino.

Riconosciuta a livello internazionale per l’attenzione alle pratiche sperimentali e come trampolino di lancio per artisti emergenti e gallerie di ricerca, Artissima è un appuntamento unico, che attrae ogni anno un pubblico di collezionisti, professionisti del settore e appassionati. La fiera, la sola in Italia dedicata esclusivamente al contemporaneo, si riconferma come la preferita da curatori, direttori di istituzioni e fondazioni d’arte e patron di musei provenienti da tutto il mondo, coinvolti a vario titolo nei progetti di Artissima. Il fil rouge della venticinquesima edizione è “il tempo” (Time is on our side – Il tempo è dalla nostra parte) inteso non come statica cristallizzazione del ricordo e della celebrazione, ma proposto come flusso dinamico, in grado di imprimere il ritmo del cambiamento, preservando la sospensione temporale dell’emozione dell’opera d’arte.

Il “tempo” di Artissima assume quindi una duplice valenza: un passato eloquente e un futuro aperto all’indagine creativa. La fiera parte sempre dalla propria storia e dalla propria identità – segnata dalla coerenza di un percorso volto al rinnovamento e alla sperimentazione costante ma sempre capace di mantenere viva la propria riconoscibilità – per partecipare alla costruzione della futura storia dell’arte.

La vitalità di Artissima e la sua forza innovatrice si riverberano su tutta la città, grazie alla collaborazione attiva con numerose istituzioni pubbliche, musei, fondazioni, gallerie e, di riflesso, con i progetti culturali del territorio. Artissima ha sulla città anche un impatto economico rilevante, tanto da generare un indotto pari a 3,7 milioni di euro ogni anno oltre al suo budget di spesa.

La fiera riafferma quindi costantemente la propria forza dinamica contribuendo alla crescita della città che la ospita e del mercato italiano, stimolando e sostenendo un collezionismo attento alla ricerca e una visione critica e curatoriale in continua evoluzione. La fiera è gestita da Artissima srl, società che afferisce alla Fondazione Torino Musei.

Nelle parole di Ilaria Bonacossa

Nel 2018 Artissima celebra un anniversario importante: i 25 anni di una fiera che ha saputo distinguersi per l’attenzione alla sperimentazione e alla ricerca di nuovi linguaggi, per la convivenza di approcci molteplici e spesso contraddittori, per la visione critica di galleristi che stanno scrivendo la futura storia dell’arte e per il coraggio di curatori pronti a scommettere sul talento e non sulla commerciabilità di un artista.
Amo Artissima perché ogni anno offre uno spaccato globale sulla contemporaneità portando gli amanti dell’arte in uno spazio/tempo inaspettato, sospeso al di fuori della quotidianità, in cui le opere sanno trasformare la nostra visione del mondo.

Time is on our side – Il tempo è dalla nostra parte, dalla parte di chi nel mondo dell’arte vuole scoprire ed emozionarsi, assaporare e riflettere, aprirsi al diverso e al cambiamento.
Il tempo dedicato dalle gallerie a scoprire e riscoprire gli artisti, a produrre i loro lavori e a sostenere la ricerca creativa. Il tempo delle immagini capaci di attivare pensieri ed emozioni e non essere passivamente consumate.
Il tempo dell’ascolto della nuova sezione Sound, un percorso sorprendente attraverso 15 installazioni sonore.
Il tempo accelerato dell’approfondimento delle opportunità che il digitale ci offre.
Il tempo del disegno che è insieme progetto e opera finita, materia classica trasformata dall’interpretazione contemporanea e innovativa forma di pensiero.
Il tempo creativo di Artissima Junior in cui i giovani visitatori della fiera, insieme a una artista, produrranno una grande installazione ambientale.
Il tempo della convivenza e della co-progettazione sonica e visiva della nostra “Experimental Academy” per trasformare la fiera in uno spazio per la creazione e la formazione di giovani artisti.
Il tempo della condivisione e del gusto di una cena d’artista per sperimentare nuove modalità di condivisione.
Il tempo della commemorazione di grandi artisti.
Il tempo di Torino, una città sospesa tra passato e futuro, tra tesori egizi e installazioni contemporanee, tra glorie reali e ricordi operai, tra razionalismo ingegneristico e magia.

“Nel panorama delle manifestazioni internazionali poche sono quelle che possono, a giusto titolo, utilizzare il superlativo nella loro denominazione commerciale. Per un quarto di secolo abbiamo ricercato l’eccellenza, e così continueremo a fare, insieme a selezionate gallerie d'arte e collezionisti provenienti da ogni parte del mondo. In questa felice simbiosi risiede il segreto del nostro successo.
Solo qui è Artissima”.
Maurizio Cibrario, Presidente della Fondazione Torino Musei

“Artissima è ormai parte fondante dell’identità del nostro territorio, da sempre fucina di creatività in campo artistico e casa di alcune delle più importanti manifestazioni culturali italiane. Regione Piemonte sostiene attivamente il sistema dell’arte contemporanea, e attraverso atti concreti stimola la collaborazione fra tutti gli enti che ne fanno parte, dalle fondazioni alle associazioni. Diamo quindi il benvenuto agli artisti, agli espositori, ai curatori, ai direttori di musei internazionali e ovviamente ai tanti visitatori che animeranno questa nuova edizione che, a giudicare dal programma, non potrà che essere di grandissimo successo”.
Sergio Chiamparino, Presidente della Regione Piemonte

“Il traguardo dei venticinque anni di Artissima è il segno tangibile di una manifestazione internazionale di successo e della grande e straordinaria attenzione riservata da Torino all’espressività artistica contemporanea – sottolinea con orgoglio la Sindaca della Città di Torino, Chiara Appendino. È il riconoscimento di un impegno ben sedimentato, che la nostra Amministrazione intende sostenere, frutto dell’estro di artisti con opere e installazioni di notevole bellezza e di critici e storici dell’arte che hanno contribuito a costruire quel tratto identitario di città aperta alla sperimentazione e all’innovazione nel campo delle arti figurative. Il fertile clima creativo che si respira tra gli artisti, l’entusiasmo di conservatori museali e di galleristi e il legame forte tra istituzioni pubbliche e private impegnate nel mecenatismo culturale, assecondano la crescita di talenti”.

“Artissima celebra il venticinquesimo anniversario, un traguardo segnato da un successo e da un riconoscimento sempre crescenti, in Italia ma soprattutto nel panorama internazionale. Come partner storico della fiera, siamo certi che, ancor più in occasione di questa importante ricorrenza, l’unicità conquistata nel corso degli anni andrà ad affermarsi sempre più anche grazie a progetti culturali innovativi e di qualità come quelli che la Fondazione sceglie di sostenere”, commenta Fulvio Gianaria, Presidente della Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT.

“Artissima ricopre una fondamentale importanza per lo sviluppo del nostro territorio e per il sistema torinese del contemporaneo, per questa ragione siamo a fianco della manifestazione dal 2002 – dichiara Francesco Profumo, Presidente della Compagnia di San Paolo. Dal 2017, in sinergia con la direzione della Fiera, abbiamo concentrato il nostro impegno su Artissima digital, il progetto triennale volto ad implementare in modo programmatico l’ambiente digitale di Artissima per dare vita ad un vero e proprio ecosistema capace di rispondere alle esigenze di un mondo dell’arte sempre più digitalizzato. Tale attenzione incontra pienamente il nostro obiettivo di promuovere le opportunità legate alla sfera digitale e alle nuove tecnologie nella cultura e il loro ruolo di sviluppo nei suoi diversi ambiti d’azione, dalla gestione all’organizzazione, dalla comunicazione alla fruizione, andando a favorire e innestare negli enti culturali temi e azioni di innovazione digitale e culturale”.

“La Camera di commercio di Torino è a fianco di Artissima da sempre, siamo quindi orgogliosi di questa venticinquesima edizione. Abbiamo visto la fiera crescere sempre più e imporsi in uno scenario internazionale dinamico e competitivo. Oggi Artissima è un evento che qualifica Torino tra le città europee più creative e che trasmette credibilità all’offerta culturale del nostro territorio. Oltre a ciò, non dimentichiamo i ritorni economici che la settimana di novembre genera a beneficio del mercato locale dell’arte, del settore fieristico e di quello creativo, senza contare i benefici per i settori alberghieri, enogastronomici e dei servizi.”
Vincenzo Ilotte, Presidente della Camera di commercio di Torino

 

 

    Foto Beppe Sacchetto

 

 

   VBS50 Network Photography Torino

    https://www.vbs50.com - info@vbs50.com

    Foto - Città - Eventi - Attualità - Cerimonie - Web

    vbs50©1998

 

 

 


 



Generato da JAlbum & Chameleon | Aiuto