Up Inaugurazione Luci d'Artista 2019 Slideshow

VBS_4991
VBS_4994
VBS_4997
VBS_4998
VBS_4999
VBS_5000
VBS_5001
VBS_5002
VBS_5003
VBS_5004
VBS_5005
VBS_5006
VBS_5007
VBS_5008
VBS_5009
VBS_5010
VBS_5011
VBS_5012
VBS_5013
VBS_5014
VBS_5015
VBS_5016
VBS_5017
VBS_5018
VBS_5019
VBS_5020
VBS_5021
VBS_5022
VBS_5024
VBS_5025
VBS_5026
VBS_5027
VBS_5028
VBS_5029
VBS_5030
VBS_5031
VBS_5032
VBS_5033
VBS_5034
VBS_5035
 

Foto: Beppe Sacchetto © 2019



INAUGURAZIONE XXII EDIZIONE LUCI D'ARTISTA 2019

 

Torino, 29 Ottobre 2019



Il 29 Ottobre 2019 alle 19.30 in piazza San Carlo, con la presentazione dell’inedita installazione luminosa ‘M I R A C O L A’ (co-prodotta dalla Città di Torino e dal Castello di Rivoli, a cura di IREN), di Roberto Cuoghi, insieme alle autorità cittadine, e l’accensione in contemporanea di tutte le altre opere, si darà il via ufficiale a ‘Luci d’Artista XXII’.

La XXII edizione di Luci d’Artista, che sarà visibile dal 29 ottobre al 12 gennaio 2020, quest’anno si è arricchita di un’opera nuova. Torino, infatti, amplia la collezione di creazioni artistiche aggiungendo al suo prezioso patrimonio un’inedita installazione luminosa, ‘M I R A C O L A’ ideata dall’artista di fama internazionale Roberto Cuoghi e realizzata in piazza San Carlo per celebrare il 500° anniversario della morte di Leonardo da Vinci.

 

La rassegna propone nel territorio urbano uno speciale percorso lungo il quale il pubblico potrà cogliere le diverse visioni poetiche espresse dalle opere realizzate da artisti accomunati dall’attrazione per la luce, elemento immateriale ricco di potenziale.

Saranno 25 le installazioni allestite in città, 15 nel centro e 10 nelle circoscrizioni. Molte le novità di quest’anno. A ‘M I R A C O L A’ di Roberto Cuoghi in piazza San Carlo, si aggiunge il riallestimento (con innovazioni tecnologiche e strutturali) di ‘Doppio Passaggio (Torino)’ di Joseph Kosuth, che torna nella sua collocazione originaria scelta dall’artista, il Ponte Vittorio Emanuele I, e ‘Planetario’ di Carmelo Giammello, nuovamente in via Roma. Inoltre, la Città ha dato in prestito 16 costellazioni dell’opera originaria di Giammello alla città de L’Avana che sarà allestita e accesa in contemporanea con la manifestazione di Torino in Calle del Casco Histórico Galiano in occasione delle celebrazioni dei 500 anni dalla fondazione della Capitale di Cuba. L’operazione è realizzata in cooperazione con AICEC - Agenzia per l’Interscambio Culturale ed Economico con Cuba di Torino, il supporto tecnico di IREN e la collaborazione della Fondazione Torino Musei.

“Un lampo (di buio) è qualcosa che accade per sottrazione - afferma Carolyn Christov-Bakargiev, direttore del Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea -. Non uno scontro tra estremità – prosegue - semmai il desiderio di rendere visibile la tensione dell’uno (il buio) rispetto all’altra (la luce). Si tratta di ripensare il buio non solo come assenza di percezione ma anche dispositivo generatore dell’esperienza individuale e collettiva, un po’ come vivere la piazza la notte come la si viveva nel Settecento, prima dell’illuminazione artificiale.
‘M I R A C O L A’, imperativo del verbo miracolare (da mirari - ammirare), suggerisce un fenomeno visivo fuori dall’ordinario, attribuito a cause soprannaturali. L’esperienza del buio che appare per effetto della sincronizzazione delle luci della piazza appare come l’esperienza miracolosa della sparizione, del non apparire”.

LA NUOVA OPERA

‘M I R A C O L A’ di ROBERTO CUOGHI in piazza San Carlo

‘M I R A C O L A’ è un’inedita installazione luminosa ideata da Roberto Cuoghi (Modena, 1973) per Luci d’Artista e realizzata in concomitanza con il 500° anniversario della morte di Leonardo da Vinci (1519). L’opera rappresenta un’esperienza senza precedenti, unica e sinestetica in una delle piazze principali di Torino, piazza San Carlo, nella quale le luci pubbliche e private periodicamente si affievoliscono creando una coreografia luminosa che immerge i passanti in istanti di assoluta oscurità, per poi illuminare nuovamente la piazza. Il passaggio dalla luce all’oscurità genera tensione e aspettativa. L’installazione artistica ha richiesto la collaborazione attiva dei privati e dei locali pubblici che operano nella piazza, dando vita a un’inedita forma di partecipazione cittadina alla creazione dell’opera.

Con ‘M I R A C O L A’ la Città di Torino rende omaggio alle teorie sul rapporto tra luce e ombra di Leonardo da Vinci contenute nel suo Trattato della Pittura (1540). L'opera è co-prodotta dalla Città di Torino e dal Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, a cura di IREN, in collaborazione con la Fondazione per la Cultura Torino e della Fondazione Contrada Torino Onlus. È stata realizzata con il sostegno - come main sponsor - dell'azienda piemontese FPT Industrial (leader mondiale nella produzione e vendita di motori industriali) e grazie al supporto di Hauser & Wirth.

ELENCO LUCI D’ARTISTA

30 OTTOBRE 2019 – 12 GENNAIO 2020

CENTRO CITTÀ

1 - Cosmometrie - Mario AIRÒ – piazza Carignano
2 - Tappeto Volante - Daniel BUREN - piazza Palazzo di Città
3 - M I R A C O L A – Roberto CUOGHI – piazza San Carlo
4 - Regno dei fiori: nido cosmico di tutte le anime – Nicola DE MARIA – piazza Carlina
5 - Il Giardino Barocco Verticale - Richi FERRERO - via Alfieri 6 - Palazzo Valperga Galleani – Opera privata permanente
6 - L’energia che unisce si espande nel blu - Marco GASTINI - Galleria Umberto I – Opera permanente
7 - Planetario – Carmelo GIAMMELLO – via Roma
8 - Migrazione (Climate Change) - Piero GILARDI - Galleria San Federico
9 - Cultura=Capitale - Alfredo JAAR - piazza Carlo Alberto - Opera permanente
10 - Doppio passaggio (Torino) – Joseph KOSUTH – ponte Vittorio Emanuele I - Opera permanente.
11 - Luì e l’arte di andare nel bosco - Luigi MAINOLFI - via Lagrange
12 - Il volo dei numeri - Mario MERZ - Mole Antonelliana - Opera permanente
13 - Vento Solare - Luigi NERVO - piazzetta Mollino
14 - Palomar - Giulio PAOLINI - via Po
15 - Noi - Luigi STOISA - via Garibaldi

CIRCOSCRIZIONI: DALLA 2 ALLA 8

1 - ‘Ice cream light’ Vanessa SAFAVI - piazza Livio Bianco (Circoscrizione 2)
2 - ‘Volo su…’ - Francesco CASORATI – area pedonale di via Di Nanni (Circoscrizione 3)
3 - ‘Illuminated Benches’ di Jeppe HEIN - piazza Risorgimento (Circoscrizione 4)
4 - ‘L’amore non fa rumore’ di Domenico Luca PANNOLI – piazza Eugenio Montale (Circoscrizione 5)
5 - ‘Vele di Natale’ di Vasco ARE - piazza Foroni, zona mercato rionale (Circoscrizione 6)
6 - ‘Ancora una volta’ - Valerio BERRUTI - via Giulia di Barolo - da piazza Santa Giulia a corso Regina Margherita (Circ.e 7)
7 - ‘Amare le differenze’ – Michelangelo PISTOLETTO – piazza della Repubblica - Opera permanente (Circoscrizione 7)
8 - ‘Piccoli spiriti blu’ – Rebecca HORN – Monte dei Cappuccini – Opera permanente (Circoscrizione 8)
9 - ‘My noon’ – Tobias REHBERGER – vie G. Gianelli/Piobesi/Giardino P. Rava (cortile scuola elementare C. Collodi) (Circ.8)
10 - ‘Luce Fontana Ruota’ – Gilberto ZORIO – Laghetto Italia ’61 – Opera permanente (Circoscrizione 8)

 

 

    Foto Beppe Sacchetto

 

 

   VBS50 Network Photography Torino

    https://www.vbs50.com - info@vbs50.com

    Foto - Città - Eventi - Attualità - Cerimonie - Web

    vbs50©1998

 

 

 



Generato da JAlbum & Chameleon | Aiuto