Up Presentazione FlashBack 2019 Slideshow

VBS_0658
VBS_0662
VBS_0664
VBS_0665
VBS_0667
VBS_0669
VBS_0672
VBS_0673
VBS_0674
VBS_0675
VBS_0676
VBS_0677
VBS_0678
VBS_0679
VBS_0680
VBS_0681
VBS_0682
VBS_0683
VBS_0684
VBS_0685
VBS_0687
VBS_0688
VBS_0689
VBS_0690
VBS_0691
VBS_0692
VBS_0693
VBS_0694
VBS_0695
VBS_0696
VBS_0697
VBS_0698
VBS_0699
VBS_0700
VBS_0701
VBS_0702
VBS_0703
VBS_0704
VBS_0705
VBS_0706
VBS_0707
VBS_0709
VBS_0710
VBS_0711
VBS_0712
VBS_0713
VBS_0714
VBS_0715
VBS_0716
VBS_0717
VBS_0720
VBS_0721
 

Foto: Beppe Sacchetto © 2019



PRESENTAZIONE FLASHBACK 2019

 

Torino, 26 Settembre 2019

flashback è il progetto dedicato all’arte che, pensato come opera aperta, nasce nel 2013 con l’obiettivo di costruire un atlas di cultura visiva unendo in un’unica equazione cultura e mercato, senza vincoli di spazio e di tempo.

Nel 2019 flashback compie 7 anni e, come ogni anno, aggiunge un nuovo e importante tassello al proprio racconto. I titoli di ciascun anno fanno parte di un’unica storia. Così l’Enigma del tempo, il Labirinto, l’Energia, In senso inverso, Nuovo Sincretismo e Le rive di un altro mare sono i capitoli di un unico racconto ai quali quest’anno si aggiunge Gli Erranti.

I personaggi siamo noi, crononauti dell’arte e nell’arte, vagabondi nel suo eterno presente, fruitori erranti, popolo misterioso che ha il vezzo di impicciarsi della storia (passata e futura) di tutti i popoli. Il titolo di questa settima edizione prende spunto da un romanzo fantascientifico datato 1986 della coppia di scrittori sovietici Arkadij e Boris Strugackij. Il titolo originale Le onde che estinguono il vento fu tradotto prima in inglese come The Time Wanderers poi in italiano come I passi del tempo.

Per flashback questi Vagabondi nel e del tempo sono Gli Erranti / The Wanderers.

I crononauti del romanzo sono vagabondi del tempo, camminatori entusiasti, viandanti erranti, raminghi osservatori e cercatori, nomadi per scelta, curiosi della storia dell’arte di ogni tempo, sempre pronti per una nuova esperienza avventurosa ed entusiasmante: il risultato è un magma fluido e onirico di paesaggi, di emozioni, raccolti come nel diario di un pellegrino, come scavo, scoperta, preghiera e ascesi, un diario personale fatto di incontro con le opere, di relazione, di sentimenti, di noia e di curiosità.

Gli Erranti si spostano irregolarmente senza meta né programma; girovagano, gironzolano inefficienti evitando di fissare preventivamente l’itinerario; il senso sta nella scoperta, negli errori di percorso, negli incontri e nelle emozioni che vivono. È così che il vagabondaggio aiuta ad affinare i sensi e il vagabondare – dal latino l’andare errando – ha il doppio significato del muoversi senza meta ma anche del deviare dal vero, sbagliare per conoscere.

 

 

    Foto Beppe Sacchetto

 

 

   VBS50 Network Photography Torino

    https://www.vbs50.com - info@vbs50.com

    Foto - Città - Eventi - Attualità - Cerimonie - Web

    vbs50©1998

 

 

 



Generato da JAlbum & Chameleon | Aiuto