Up Sfilata Palio San Damiano Slideshow

Sfilata Palio e Messa_001
Sfilata Palio e Messa_002
Sfilata Palio e Messa_003
Sfilata Palio e Messa_004
Sfilata Palio e Messa_005
Sfilata Palio e Messa_006
Sfilata Palio e Messa_007
Sfilata Palio e Messa_008
Sfilata Palio e Messa_009
Sfilata Palio e Messa_010
Sfilata Palio e Messa_011
Sfilata Palio e Messa_012
Sfilata Palio e Messa_013
Sfilata Palio e Messa_014
Sfilata Palio e Messa_015
Sfilata Palio e Messa_016
Sfilata Palio e Messa_017
Sfilata Palio e Messa_018
Sfilata Palio e Messa_019
Sfilata Palio e Messa_020
Sfilata Palio e Messa_021
Sfilata Palio e Messa_022
Sfilata Palio e Messa_024
Sfilata Palio e Messa_025
Sfilata Palio e Messa_026
Sfilata Palio e Messa_027
Sfilata Palio e Messa_028
Sfilata Palio e Messa_030
Sfilata Palio e Messa_031
Sfilata Palio e Messa_032
Sfilata Palio e Messa_033
Sfilata Palio e Messa_034
Sfilata Palio e Messa_035
Sfilata Palio e Messa_036
Sfilata Palio e Messa_037
Sfilata Palio e Messa_038
Sfilata Palio e Messa_039
Sfilata Palio e Messa_040
Sfilata Palio e Messa_043
Sfilata Palio e Messa_044
Sfilata Palio e Messa_046
Sfilata Palio e Messa_049
Sfilata Palio e Messa_051
Sfilata Palio e Messa_054
Sfilata Palio e Messa_059
Sfilata Palio e Messa_060
Sfilata Palio e Messa_063
Sfilata Palio e Messa_064
Sfilata Palio e Messa_065
Sfilata Palio e Messa_067
Sfilata Palio e Messa_069
Sfilata Palio e Messa_073
Sfilata Palio e Messa_075
Sfilata Palio e Messa_079
Sfilata Palio e Messa_081
Sfilata Palio e Messa_083
Sfilata Palio e Messa_084
Sfilata Palio e Messa_085
Sfilata Palio e Messa_086
Sfilata Palio e Messa_087
Sfilata Palio e Messa_088
Sfilata Palio e Messa_091
Sfilata Palio e Messa_092
Sfilata Palio e Messa_093
Sfilata Palio e Messa_094
Sfilata Palio e Messa_097
Sfilata Palio e Messa_100
Sfilata Palio e Messa_101
Sfilata Palio e Messa_105
Sfilata Palio e Messa_106
Sfilata Palio e Messa_107
Sfilata Palio e Messa_109
Sfilata Palio e Messa_110
Sfilata Palio e Messa_114
Sfilata Palio e Messa_116
Sfilata Palio e Messa_120
Sfilata Palio e Messa_122
Sfilata Palio e Messa_124
Sfilata Palio e Messa_135
Sfilata Palio e Messa_143
Sfilata Palio e Messa_144
Sfilata Palio e Messa_145
Sfilata Palio e Messa_147
Sfilata Palio e Messa_148
Sfilata Palio e Messa_149
Sfilata Palio e Messa_150
Sfilata Palio e Messa_155
Sfilata Palio e Messa_156
Sfilata Palio e Messa_157
Sfilata Palio e Messa_159
Sfilata Palio e Messa_160
Sfilata Palio e Messa_163
Sfilata Palio e Messa_165
Sfilata Palio e Messa_166
Sfilata Palio e Messa_169
Sfilata Palio e Messa_170
Sfilata Palio e Messa_171
Sfilata Palio e Messa_174
Sfilata Palio e Messa_175
Sfilata Palio e Messa_176
Sfilata Palio e Messa_177
Sfilata Palio e Messa_179
Sfilata Palio e Messa_180
Sfilata Palio e Messa_181
Sfilata Palio e Messa_182
Sfilata Palio e Messa_183
Sfilata Palio e Messa_184
Sfilata Palio e Messa_185
Sfilata Palio e Messa_187
Sfilata Palio e Messa_188
Sfilata Palio e Messa_191
Sfilata Palio e Messa_194
Sfilata Palio e Messa_195
Sfilata Palio e Messa_196
Sfilata Palio e Messa_197
Sfilata Palio e Messa_198
Sfilata Palio e Messa_199
Sfilata Palio e Messa_200
Sfilata Palio e Messa_201
Sfilata Palio e Messa_202
Sfilata Palio e Messa_204
Sfilata Palio e Messa_205
Sfilata Palio e Messa_206
Sfilata Palio e Messa_209
Sfilata Palio e Messa_210
Sfilata Palio e Messa_211
Sfilata Palio e Messa_212
Sfilata Palio e Messa_213
Sfilata Palio e Messa_214
Sfilata Palio e Messa_215
Sfilata Palio e Messa_216
Sfilata Palio e Messa_217
Sfilata Palio e Messa_218
Sfilata Palio e Messa_219
Sfilata Palio e Messa_220
Sfilata Palio e Messa_221
Sfilata Palio e Messa_222
Sfilata Palio e Messa_223
Sfilata Palio e Messa_224
Sfilata Palio e Messa_225
Sfilata Palio e Messa_226
Sfilata Palio e Messa_227
Sfilata Palio e Messa_228
Sfilata Palio e Messa_229
Sfilata Palio e Messa_230
Sfilata Palio e Messa_231
Sfilata Palio e Messa_232
Sfilata Palio e Messa_233
Sfilata Palio e Messa_234
Sfilata Palio e Messa_235
Sfilata Palio e Messa_236
Sfilata Palio e Messa_237
Sfilata Palio e Messa_238
Sfilata Palio e Messa_239
Sfilata Palio e Messa_240
Sfilata Palio e Messa_241
Sfilata Palio e Messa_242
Sfilata Palio e Messa_244
Sfilata Palio e Messa_245
Sfilata Palio e Messa_246
Sfilata Palio e Messa_247
Sfilata Palio e Messa_249
Sfilata Palio e Messa_253
Sfilata Palio e Messa_256
Sfilata Palio e Messa_257
Sfilata Palio e Messa_258
Sfilata Palio e Messa_259
Sfilata Palio e Messa_260
 

Foto: Beppe Sacchetto © 2018



CORTEO STORICO SAN DAMIANO D'ASTI PALIO 2018

 

San Damiano d'Asti, 2 Settembre 2018

Una folla notevole ha accolto il corteo dei figuranti alla sfilata per le vie di San Damiano per il Palio di Asti 2018.

Il gruppo Sbandieratori e Musici del Comitato Palio ha preceduto il corteo e si è esibito applauditissimo in piazza Libertà.

Subito dopo la S. Messa nella parrocchia di San Vincenzo con, a seguire, la benedizione del cavallo e del fantino Antonio Siri.

La storica frase "Va e torna vincitore" ha concluso la manifestazione a San Damiano.

Ora tutti ad Asti per la sfilata storica con tutte le contrade e poi si corre il Palio.

Tema del Corteo 2018

Colori: rosso e blu
Rettore: Annamaria Spadafora

I MARGINALI: LEGGI SUNTUARIE E SEGNI D'INFAMIA
Le leggi suntuarie erano antiche normative atte a disciplinare l’ostentazione del lusso a seconda delle classi sociali, del sesso, dello status economico, religioso o politico. Tali disposizioni assunsero rilievo a partire dal Duecento con l’espandersi degli scambi commerciali, l’arricchimento delle città e il diffondersi della moda di indossare abiti sempre più preziosi, simboli di ricchezza e potere.

Ad Asti non si trova traccia di questa normativa il cui scopo era di limitare il lusso delle famiglie abbienti, applicando sanzioni pecuniarie, che portavano denaro nelle casse del comune, rafforzando i precetti morali invocati dalla dalla Chiesa. Lo comprova il cronista Guglielmo Ventura, descrivendo il modo di vivere dei Guttuari: I Solaro invidiarono i Guttuari perchè erano più ammirevoli tra tutti i vicini: possedevano oro e argento in misura sovrabbondante e superavano gli altri astigiani, per dimore e castelli, torri, cavalli e armi; splendide erano le loro mogli: di bisso e propora erano le loro vesti e i loro copricapi adorni di splendide gemme.....ogni giorno forestieri si saziavano alla loro mensa.

Tuttavia è probabile che anche ad Asti fossero previste norme precise per differenziare il rango delle fasce sociali. L'obbligo di portare sugli abiti un segno di riconoscimento, permetteva alla società dominante di raggiungere un compromesso con alcuni individui marginali, accogliendoli nella collettività, ma solo a patto di separarli e segregarli vigilando sulle loro diversità, considerate fonti di pericolo e di disordine sociale.

Il colore maggiormente usato per distinguere gli emarginati era il giallo, ma si utilizzavano anche nastri, veli o motivi cuciti sulla veste.
Il grigio invece, colore principalmente associato alla cenere, rappresentava la mortificazione del corpo e la compunzione in cui si spegneva ogni passione e ogni desiderio: ciò avveniva in cinere et cilicio, che consisteva nello spogliarsi dei propri abiti per indossare il cilicio sotto una veste cosparsa di cenere.

Gli ebrei erano perseguitati e condannati a portare la rotella: una ruota di panno giallo sul lato sinistro del mantello, mentre le loro donne erano tenute ad indossare un velo giallo e a portare orecchini pendenti ad anelli.
I lebbrosi indossavano una tunica di tessuto grezzo e segnalavano la loro presenza con oggetti sonori, quali campanelli appesi ai bastoni, nacchere o crécelle (raganelle) di legno. Emarginati furono anche coloro che rifiutavano i principi della dottrina cattolica: gli eretici furono condannati dalla Santa Inquisizione a portare la croce cucita sulla spalla, segno infamante tra i più umilianti e costretti a camminare pubblicamente a piedi nudi in camicia e brache con un fascio di verghe in mano.

L'esclusione colpiva anche coloro che praticavano mestieri disdicevoli, quali boia, becchini, i mendicanti e i vagabondi, attori e ruffiani indossavano vesti o cappucci rossi, le prostitute erano confinate fuori le mura della città e obbligate a portare un nastro variopinto sulla spalla o un sonaglio.

In caso di trasgressione le pene potevano essere pecuniarie o corporali, quali la fustigazione e l'esposizione alla gogna per una giornata.

Il corteo rosso blu attraverso la rievocazione rappresenta episodi e scene di vita medievale, secondo i costumi e le usanze del XV secolo.

 

 

    Foto Beppe Sacchetto

 

 

   VBS50 Network Photography Torino

    http://www.vbs50.com - info@vbs50.com

    Foto - Città - Eventi - Attualità - Cerimonie - Web

    vbs50©1998

 

 

 



Generato da JAlbum & Chameleon | Aiuto