Up Stefania Belmondo incontra gli studenti di alcuni istituti superiori Slideshow

VBS_0355 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0357 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0358 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0359 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0360 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0361 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0362 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0363 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0364 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0365 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0366 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0367 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0369 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0370 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0371 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0372 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0373 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0374 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0375 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0376 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0377 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0379 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0380 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0383 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0384 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0385 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0386 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0387 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0388 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0389 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0390 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0391 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0392 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0393 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0394 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0395 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0396 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0397 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0398 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0399 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0400 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0401 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0402 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0403 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0404 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0405 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0406 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0407 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0408 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0409 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0410 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0411 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0412 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0413 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0414 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0415 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0416 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0417 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0418 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0419 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0420 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0421 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0422 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0423 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0424 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0425 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0426 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0427 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0428 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0429 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0430 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0431 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0432 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0433 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0434 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0435 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0436 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0437 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0438 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0439 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0440 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0441 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0442 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0443 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0444 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0445 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0446 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0447 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0448 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0449 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0450 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0451 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0452 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0453 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0454 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0455 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0456 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0457 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0458 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0459 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0460 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
VBS_0461 - Stefania Belmondo incontra gli studenti
 

Foto: Beppe Sacchetto © 2022



LA CAMPIONESSA STEFANIA BELMONDO SI RACCONTA AGLI STUDENTI AL LICEO BERTI DI TORINO

 

Torino, 3 Febbraio 2022

Appuntamento con una vera e propria leggenda degli sport invernali giovedì 3 febbraio alle 9,45 al Liceo Berti di via Duchessa Jolanda 27 bis a Torino, dove la pluricampionessa olimpica e mondiale Stefania Belmondo incontrerà, in presenza e online, gli studenti di alcuni istituti superiori del territorio della Città Metropolitana di Torino.

“COLTIVATE UN SOGNO E NON MOLLATE MAI!”:

LA CAMPIONESSA STEFANIA BELMONDO SI RACCONTA AGLI STUDENTI

“Ognuno di noi deve coltivare un sogno, porsi degli obiettivi, nello sport come nello studio e nel lavoro. L’importante è crederci, perché, se ce la mettiamo tutta, prima o poi riusciamo”: è un messaggio semplice ma impegnativo e profondo quello che la pluricampionessa olimpica e mondiale Stefania Belmondo ha lanciato stamani agli studenti del Liceo Berti di Torino, nel corso di un incontro che si è tenuto in presenza e in collegamento online con altri istituti superiori del territorio della Città Metropolitana di Torino. “Il campione non è chi vince, ma chi cade, si rialza e va avanti, magari chiedendo aiuto alle persone di cui si fida. - ha spiegato agli studenti la campionessa olimpica di Albertville 1992 e di Salt Lake City 2002 - Anche io ha passato momenti difficili, come tutti, ma dopo la tempesta prima o poi ritorna il sole”.

Tra le autorità che hanno salutato Stefania Belmondo e gli studenti presenti di persona e in collegamento telematico vi erano i dirigenti del Liceo Berti, che ha organizzato l’incontro, la dirigente dell’Ufficio V dell’Ambito Territoriale di Torino dell’Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte Tecla Riverso, la Consigliera metropolitana delegata alle politiche giovanili, sociali e di parità, Valentina Cera. A coordinare l’incontro Francesco Chiaro, docente presso la segreteria del Dirigente dell’Ufficio Ambito Territoriale di Torino e Renzo Suppo, docente Coordinatore di Educazione Fisica e Sportiva presso l’Ufficio Ambito Territoriale di Torino.

Nel suo intervento la Consigliera metropolitana Valentina Cera ha sottolineato l’importanza del messaggio lanciato da Stefania Belmondo ai giovani, ai quali, ha ricordato, non ci si può rivolgere con toni paternalistici. “Stefania, - ha detto la Consigliera metropolitana – ci insegna che provarci e continuare a credere in ciò che si fa rendono la vita degna di essere vissuta”.

Stefania Belmondo, che è stata intervistata da un redattore dell’ufficio stampa della Città Metropolitana di Torino e ha risposto alle domande degli studenti, è stata scelta poiché rappresenta un esempio di come gli allori sportivi e la celebrità possano essere raggiunti con tenacia e sacrificio, nonostante le difficoltà incontrate nella carriera agonistica.

La campionessa cuneese, originaria di Pontebernardo di Pietraporzio, ha raccontato il suo esordio sugli sci da bambina, con gli attrezzi costruiti dal papà Albino Belmondo, recentemente scomparso. Ha ricordato con quanto entusiasmo iniziò a correre sulla neve nei lunghi mesi invernali e ha poi passato in rassegna i suoi trionfi, senza tacere le sconfitte che, ha sottolineato, sono un momento di formazione del carattere e un’occasione per migliorarsi dal punto di vista tecnico. “Non mollare mai!” è sempre stato il motto di un’atleta che nel 2002, a dieci anni di stanza dalla sua prima medaglia d’oro olimpica, seppe ripetersi, conquistando ai Giochi Invernali di Salt Lake City una vittoria nella 15 Km a tecnica libera con partenza in linea a prima vista impossibile, dopo aver rotto un bastoncino a 5 Km dal traguardo e dopo aver inseguito con tenacia le avversarie per riconquistare la testa del gruppo.  


CHI È STEFANIA BELMONDO

Stefania Belmondo è una delle atlete più titolate nella storia dello sci di fondo, con dieci medaglie olimpiche (in campo femminile è seconda a livello mondiale insieme alla russa Raisa Smetanina e dietro alla norvegese Marit Bjørgen) e tredici medaglie nei Campionati Mondiali. Ha ottenuto 23 vittorie in gare di Coppa del Mondo ed è l'italiana più vincente di sempre nel circuito mondiale.
Figlia di una casalinga e di un dipendente dell'Enel, Stefania Belmondo, nata a Vinadio ma cresciuta a Pontebernardo, una frazione di Pietraporzio, iniziò a sciare all'età di tre anni sulle piste della Valle Stura. Attualmente vive a Demonte ed è madre di due figli.
In Coppa del Mondo esordì nella stagione 1986-1987 (64ª nella sua prima gara) e nella stagione seguente entrò a far parte della squadra nazionale italiana e successivamente partecipò ai XV Giochi olimpici invernali di Calgary 1988, in Canada. Nella stessa stagione vinse le sue prime medaglie ai Mondiali Juniores: argento nella 5 km e bronzo nella staffetta. Ai Mondiali juniores dell'anno successivo conquistò due ori, mentre la sua prima vittoria in Coppa del Mondo risale al 12 dicembre 1989, nella 15 km a tecnica libera di Salt Lake City. Nella stagione 1990-1991 vinse alcune gare in Coppa del Mondo e due medaglie iridate in Val di Fiemme, il bronzo nella 15 km e l'argento nella staffetta 4×5 km. A fine stagione risultò seconda nella classifica generale della Coppa. Ai XVI Giochi olimpici invernali di Albertville 1992 ottenne le sue prime tre medaglie olimpiche, tra le quali l'oro nella 30 km. In Coppa del Mondo fu nuovamente seconda, come l'anno precedente dietro alla russa Elena Välbe. Nel 1993 divenne campionessa mondiale della 10 km e della 30 km e chiuse la stagione di Coppa del Mondo al terzo posto. Al termine della stagione subì un intervento chirurgico al piede destro per curare l'alluce valgo, disturbo che le avrebbe causato quattro anni di difficoltà. Dopo una seconda operazione, eseguita nel settembre del 1993, partecipò ai XVII Giochi olimpici invernali di Lillehammer 1994, dove ottenne due medaglie di bronzo; nella classifica finale della Coppa del Mondo fu quarta. Nei Mondiali del 1997 vinse quattro medaglie d'argento, tutte alle spalle della Vjal'be, ricevendo la Medaglia Holmenkollen, uno dei riconoscimenti più prestigiosi dello sci nordico. Chiuse ancora al secondo posto la classifica di Coppa del Mondo, vincendo la Coppa del Mondo Sprint, assegnata quell'anno per la prima volta. Ai XVIII Giochi olimpici invernali di Nagano 1998 ottenne il bronzo nella staffetta 4×5 km e l'argento nella 30 km. In Coppa del Mondo fu terza sia nella classifica generale, sia nelle due classifiche di specialità (Sprint e lunga distanza). Nei Mondiali dell'anno seguente vinse due medaglie d'oro e una d'argento. Nella stessa stagione si aggiudicò la classifica di Coppa del Mondo generale, a pari merito con la norvegese Bente Skari, che comunque ricevette la coppa di cristallo grazie al maggior numero di vittorie.
Nei XIX Giochi olimpici invernali di Salt Lake City 2002 vinse un'ultima medaglia d'oro, nella 15 km a tecnica libera, oltre a una d'argento nella 30 km a tecnica classica e a una di bronzo nella 10 km, sempre a tecnica classica (la medaglia di bronzo le fu consegnata un anno e mezzo dopo la gara, a seguito della squalifica per doping della 2ª classificata, la russa Ol'ga Danilova, e della 4ª classificata Larisa Lazutina), ripetendo così la tripletta di 10 anni prima. Chiuse la stagione di Coppa al terzo posto, per poi annunciare il proprio ritiro dalle competizioni. Dopo il ritiro, ha prestato servizio nel Corpo forestale dello Stato (sua arma d'appartenenza), per poi passare nel 2017 in forza al Comando unità per la tutela forestale, ambientale e agroalimentare dei Carabinieri (che ha rilevato le competenze del disciolto Corpo Forestale.
Fu ultimo tedoforo nella cerimonia di apertura dei XX Giochi olimpici invernali di Torino 2006.

 

 

    Foto Beppe Sacchetto

 

 

   VBS50 Network Photography Torino

    https://www.vbs50.com - info@vbs50.com

    Foto - Città - Eventi - Attualità - Cerimonie - Web

    vbs50©1998

 

 

 



Generato da JAlbum & Chameleon | Aiuto