Up Parco Valentino Motor Show 2019 Concorso Eleganza Auto Epoca Slideshow

_G3I2091
_G3I2128
_G3I2136
_G3I2140
_G3I2144
_G3I2151
_G3I2153
_G3I2158
_G3I2162
_G3I2227
_G3I2243
_G3I2255
_G3I2270
_X9B7940
_X9B7942
_X9B7951
_X9B7958
_X9B7963
_X9B7971
_X9B7976
_X9B7977
_X9B7982
_X9B7990
_X9B7996
_X9B8000
_X9B8013
_X9B8014
_X9B8017
_X9B8018
_X9B8032
_X9B8045
_X9B8051
_X9B8062
_X9B8066
_X9B8073
_X9B8081
_X9B8096
_X9B8100
_X9B8118
_X9B8127
_X9B8136
_X9B8153
_X9B8166
_X9B8175
_X9B8178
_X9B8180
_X9B8189
_X9B8194
_X9B8201
_X9B8211
_X9B8214
_X9B8220
_X9B8240
_X9B8252
_X9B8257
_X9B8285
_X9B8286
_X9B8293
_X9B8317
_X9B8320
_X9B8325
_X9B8343
_X9B8360
_X9B8376
_X9B8389
_X9B8397
_X9B8401
_X9B8417
_X9B8419
_X9B8421
_X9B8430
_X9B8439
_X9B8449
_X9B8457
_X9B8468
 

Foto: Renato Valterza © 2019



PARCO VALENTINO MOTOR SHOW 2019

CONCORSO D'ELEGANZA PER  AUTOMOBILI D'EPOCA “ARCO VALENTINO CLASSIC”

 

Torino, 22 Giugno 2019

Una delle novità più interessanti del Salone dell’Auto - Parco Valentino è stato quest’anno il Concorso d’Eleganza per automobili d’epoca “Parco Valentino Classic” sabato 22 giugno a Torino. Organizzato da Auto Classic in collaborazione con l’agenzia di comunicazione Between, ha visto schierate in piazza Vittorio Veneto nella mattinata di sabato le trenta vetture selezionate.

I giudici hanno avuto il non facile compito di eleggere la migliore auto in concorso tra un parterre di modelli unici, come i prototipi realizzati da Bertone e portati in gara direttamente dall’Asi e dal Registro Bertone. Anche Giorgetto Giugiaro ha partecipato al Concorso con un prototipo da lui realizzato per Bertone nel 1963: il “Designer del Secolo” era sulla leggendaria Corvair Testudo fatta rianimare dopo un lungo sonno proprio in occasione di Parco Valentino Classic, che rappresenta nella storia di questa automobile anche il primo Concorso d’Eleganza a cui partecipa. Fabrizio Giugiaro ha partecipato al Concorso con un’automobile disegnata da suo padre Giorgetto, la Mangusta la futuristica gran turismo realizzata da De Tomaso nel 1968.

Sono state in totale sei le Classi del Concorso d’Eleganza Parco Valentino Classic: questione di stile: icone del design arte in movimento; le magnifiche coupé pilota e gentiluomo; sportive da corsa e grand soiree carrozze a motore; le grandi cabriolet italiane purosangue; gran turismo made in Italy, la dolce vita. Tra le oltre trenta vetture in gara merita una menzione speciale la Cisitalia 202 Pininfarina del collezionista Gino Coen che ha trionfato nei ultimi due Concorsi d’Eleganza organizzati a Torino dall’Asi (2017) e da Pininfarina (2016). A rappresentare ancora Pininfarina in questo Concorso, che si profila sempre più come un duello fra colossi del Design, c’era la Fiat 8V esemplare unico della Collezione Righini che, con Max Stancari al volante, e’ tornata nella città dove vide per la prima volta la luce nel lontano 1953. Le altre automobili in concorso firmate Pininfarina sono la Dino 246 GT di Piermario Cornaglia, l’Alfa Romeo Giulietta Spider Veloce di Davide Schiffer, la Lancia Aurelia B24 di Maximilian Kappa, la Fiat Dino Spider di Carlo Brignone, l’Alfa Romeo 2500 6C Cabriolet di Nino Manzoni, la Lancia Astura Convertibile di Bruno Bonis e la Ferrari 512 BB di Marco Utili vincitrice del “Chairman’s Award” al Concorso di Alassio del 2016 e attribuito direttamente da Paolo Pininfarina al noto imprenditore torinese. Un ultimo duello tra Bertone e Pininfarina e’ stato quello messo in scena dalla Lancia Stratos di Marcello Delfini e la Lancia 037 di Edoardo Cornaglia. Giorgio Vinai al volante della Siata 8V Spider già vincitrice al Concorso d’Eleganza di Poltu Quatu nel 2018, si contenderà la vittoria di classe con la Maserati 200 S di Alfredo Stola, una vettura straordinaria conservata in condizioni originali, e l’AC Ace Bristol del Presidente del Registro Fiat Italiano Edoardo Magnone.

Un altro debutto nei concorsi d’Eleganza è quello rappresentato dalla partecipazione della neonata Fondazione Gino Macaluso che ha portato in gara una splendida Mercedes 300 SL “Ali di Gabbiano” con al volante Stefano Macaluso, figlio dell’indimenticato imprenditore e collezionista torinese. È reduce dalla “Menzione d’Onore” conquistata al Concorso d’Eleganza di Villa d’Este, l’artista giapponese Hidetomo Kimura, organizzatore del Concorso d’Eleganza di Kyoto, ha presentato al pubblico della kermesse torinese la sua bellissima OSCA MT4 barchetta realizzata da Frua. Per celebrare i cento anni di Stola la Auto Classic ha messo a disposizione di Maria Paola Stola Ariusso la Fiat Dedica disegnata da Aldo Brovarone, primo prototipo in assoluto realizzato dalla storica azienda automobilistica torinese con il proprio marchio nel 1996.

I premiati nel servizio fotografico di Renato Valterza.

 

 

    Foto Renato Valterza

 

 

   VBS50 Network Photography Torino

    https://www.vbs50.com - info@vbs50.com

    Foto - Città - Eventi - Attualità - Cerimonie - Web

    vbs50©1998

 

 

 



Generato da JAlbum & Chameleon | Aiuto